martedì 6 dicembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, LUNEDI

 


LUNEDI

La solitudine.
Chi di noi non l’ha sperimentata almeno una volta nella vita?
Credo che nei momenti in cui ci sentiamo completamente soli siamo nudi davanti alla nostra anima, non possiamo mentire.
Quando ci sono i momenti bui nella mia vita tutti sembrano sparire, anche se in realtà è l’Universo che fa sì che mi trovi sola proprio per comprendere meglio quanto mi sta accadendo.
Come faccio a comprendere la lezione che c’è dietro al mio momento negativo se attorno a me c’è rumore?
Tutto dipende da quanto tempo impieghiamo ad elaborare e appena fatto ecco che torna la normalità.
E’ molto diverso rimanere in solitudine per elaborare un messaggio della nostra anima rispetto all’isolamento.
L’isolamento è fuggire dalla realtà e non porta quasi mai a nulla di buono, specialmente se prolungato.
A volte può divenire una necessità, questo sì, come nel mio caso, mi devo isolare per recuperare energia, specialmente dopo periodi faticosi sotto ogni punto di vista.
Faccio come i gatti, quando stanno male si ritirano finchè non stanno meglio.
Io sono così, non voglio che altri mi vedano oppure influenzino il mio stato d’animo con le loro proiezioni che molto spesso si sono rivelate dannose.
Ecco perché l’Universo quando ci lascia soli in realtà ci sta proteggendo, ci difende da eventuali influenze da parte di persone che potrebbero peggiorare la nostra situazione.
Se vi capita di vedere l’orso (come animale totem rappresenta l’introspezione) o una sua immagine, sappiate che necessitate di entrare nella vostra caverna interiore per comprendere la lezione che ci sta dietro.

 

Se desiderate essere sostenuti personalmente con una canalizzazione personalizzata cliccate su questo link

domenica 4 dicembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, DOMENICA


 

DOMENICA

La famiglia.
E ho detto tutto.
Qui sta la vera forza, il sostegno, l’amore e la voglia di andare avanti.
Io non capisco come facciano certe persone a mandare avanti faide familiari senza parlarsi, senza salutarsi, senza rivolgersi la parola, io morirei di dispiacere.
Ogni domenica ci si ritrova, si pranza insieme e si parla di tutto, in modo semplice, lasciando tutto il mondo e le sue brutture fuori dalla porta.
Siamo una famiglia allargata, una bellissima famiglia allargata e spero che questa nostra unione non termini mai.
Ci si sostiene, ci si aiuta, ci si rimprovera, a volte si discute ma una cosa è certa: siamo sempre presenti gli uni per gli altri.
Non siamo per nulla una famiglia perfetta ma è proprio nelle nostre diversità che ci si confronta.
Voi direte che siamo fortunati ma non è questione di fortuna, ma di saper coltivare l’amore.
Anche noi abbiamo avuto le nostre vicissitudini ma abbiamo sempre chiarito, una volta tace uno una volta tace l’altro, con rispetto e a volte con un po ' di amaro in bocca.
Soprattutto nel momento energetico che stiamo vivendo la famiglia è molto importante, ci dona il sostegno e l’amore.
Sò che molti di voi si sono divisi per quella scelta terribile che ha rovinato la vita a tutti e me ne dispiace, ma ricordatevi che fuori nel mondo c’è la vostra vera famiglia, quella dell’anima, quella del vostro gruppo famiglia.
Nessuno di noi è lasciato solo, mai.
Magari può capitare per un certo periodo ma quando si inizia a chiedere ci si incontra e io spero di incontrarvi un giorno perchè noi tutti, siamo una meravigliosa famiglia di anime antiche incarnate.
La famiglia non è solo persone ma anche animali, ricordatevelo sempre che loro sono arrivati come angeli sostenitori e ci aiutano e ci incoraggiano ogni giorno della nostra vita.
Ci sono animali che amiamo più di ogni altra cosa e fanno parte del nostro nucleo famigliare  e animico.
Anima cara cerca di chiarire con i tuoi cari se hai delle questioni in sospeso perché questo è il tempo, non conta chi ha ragione, conta chi ha più cuore per perdonare.
Il perdono è un dono che fai a te stessa per far si che ti senta in pace dentro al cuore.

Se desiderate essere sostenuti personalmente con una canalizzazione personalizzata cliccate su questo link
 

sabato 3 dicembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, SABATO


 


SABATO

Sono molto perplessa del genere umano ma va bene così.
Ormai la maggior parte delle persone è incline a seguire chi imbroglia, chi illude, chi insulta, basta che sia qualcuno che dica loro cosa fare e come farlo.
Una generazione di lobotomizzati.
E intanto chi è sveglio soffre perché vede tutto questo e non riesce a darsi una spiegazione per ciò che sta accadendo perché in realtà una spiegazione non c’è.
Quello che conta nel 90 percento delle persone è NON PRENDERE DECISIONI, ecco allora che il santone di turno, il politico, la persona falsa che ti fa credere che anche tu puoi diventare perfetto, viene messo su un piedistallo e venerato come se non ci fosse un domani.
Vedo persone, di cui so per certo che stanno ingannando, avere un seguito molto vasto, essere venerate ed elogiate  e mi chiedo come si possa permettere un simile scempio.
Ma va bene così, se deve andare così che sia.
Però è difficile per quelli come noi che tutto vedono e che sono in grado di discernere, me lo scrivete spesso.
Non so più cosa dire, sembra che tutto vada al rovescio.
Mi è sempre stato detto che l’Esistenza sa essere perfetta, ecco vorrei iniziare a vedere la perfezione di tutto ciò.
Questo è il mio lato umano che parla, ma per fortuna la mia anima comunica attraverso il cuore ed elevandomi un pochino mi rendo conto che tutto si incastra in modo perfetto.
Se tutto ciò non fosse accaduto quanti di noi sarebbero ancora addormentati?
Un giorno, e spero di vederlo con i miei occhi, tutto questo si rovescerà, se l’ombra avrà ancora il dominio assoluto come ora le persone avranno smesso di obbedire.

Se desiderate essere sostenuti personalmente con una canalizzazione personalizzata cliccate su questo link
 

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, VENERDI

 


VENERDI

Oggi è accaduto un fatto gravissimo: la corte costituzionale ha dimostrato di essere corrotta.
Stiamo vivendo una corruzione incredibile, in ogni ambito, le persone più meschine, prive di coscienza si sono messe al servizio dell’ombra.
Ma tutto questo è anche colpa nostra, abbiamo continuato a pensare al nostro orticello senza mai occuparci di politica e di cose pubbliche così che gli “altri” hanno avuto il tempo di infiltrarsi ovunque.
Quello che sta accadendo in Italia non accade in nessun’altra parte del mondo.
Ora spetta a noi singolarmente accettare ancora passivamente oppure ribellarci, io sono certa di una cosa: la mia pelle e quella dei miei familiari non l’avranno mai!
Detto questo continuerò a fare quello che ho sempre fatto, solo con più consapevolezza, assaporando ogni istante della mia vita.
Non mi avranno mai perché io sono in grado di discernere e di scegliere, non posso parlare per gli altri.
A nulla serve cercare di convincere e di ridestare chi non vuole, è energia sprecata.
Concentriamoci sulla nostra vita, sui nostri principi e facciamo ciò che possiamo per persone che come noi risuonano alle stesse frequenze.
Gandhi ci ha insegnato che se non ti senti schiavo non lo sei nemmeno quando hai le catene.
La schiavitù parte da dentro, è uno stato d’animo e solo noi possiamo gestire i nostri stati d’animo.
Ci manca un leader perché il vero leader siamo noi!

Se desiderate essere sostenuti personalmente con una canalizzazione personalizzata cliccate su questo link
 

 

venerdì 2 dicembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, GIOVEDI

 


GIOVEDI

Oggi ascoltavo un medico raccontare quello che sta accadendo veramente ed è una cosa terribile, non voglio entrare nel merito della questione perché chi mi segue è già più che risvegliato e sa tutto.
Mi fa solo tanta tristezza vedere esseri umani che tradiscono i propri simili per il denaro, sono consapevoli del fatto che anche loro e i loro cari avranno lo stesso triste destino?
A quanto possiamo constatare la storia si ripete ancora e ancora, solo che stavolta è davvero molto più grave.
Occorre che rimaniamo centrati nelle nostre credenze, nell’amore e nella consapevolezza di vivere giorno per giorno.
Nessuno sa quanto durerà la vita nostra e dei nostri cari e per questo motivo occorre assaporarla fino all’ultima goccia.
Ecco perchè personalmente ho deciso di continuare la mia vita normale in mezzo a tutta questa anormalità.
Cerco di vivere con gioia ogni momento anche se per me è molto difficile come lo è per molti di voi, però non voglio cedere la mia felicità a coloro che sono servi dell’ombra.
Ogni giorno facciamo ciò che ci piace e se non ci piace facciamolo con più amore ancora perché non riusciranno a lobotomizzarci rendendoci persone infelici e facilmente dominabili.
Noi ragioneremo sempre con la nostra testa e non con la loro, faremo ogni cosa che desideriamo seppur tra mille avversità e ci arrangeremo comunque perchè come ben sapete a chi serve la Luce viene sempre dato un aiuto.
Alzati e vivi la tua vita in modo intenso, ogni giorno, non farti derubare della cosa più preziosa che hai, la vita!


Se desiderate essere sostenuti personalmente con una canalizzazione personalizzata cliccate su questo link
 

giovedì 1 dicembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, MERCOLEDI


 

MERCOLEDI

Mai come in questo momento i problemi legati alla schiena, alle gambe, ai piedi e ai talloni sono stati così numerosi.
Questo perché siamo chiamati a radicarci nella Madre Terra.
Cosa significa radicarsi?
Il radicamento corrisponde al nostro desiderio fisico di esistere, di conseguenza se la vita ci va stretta, se siamo insoddisfatti e non riusciamo a vivere la vita con gioia ecco che il primo chakra si fa sentire e si manifesta con i sintomi che ho citato sopra.
Cosa dobbiamo fare se ci capita?
Dobbiamo entrare in meditazione profonda ed immaginare le nostre radici che escono dai piedi e mandar loro luce rossa facendola arrivare dal centro della Terra, fino a visualizzarci completamente rossi.
Naturalmente bisogna cercare di cambiare anche i nostri pensieri, considerando che siamo sempre accuditi e amati e di conseguenza dobbiamo connetterci su queste frequenze.
Se pensiamo che la vita fa schifo, che il nostro corpo fa schifo ed abbiamo pensieri a basse frequenze il dolore aumenta fino a divenire anche cronico.
Conosco molto bene questo problema ed è per questo che anche io in questi giorni sto facendo questo tipo di pratica.
Solitamente con l’avvicinarsi del freddo e dell’inverno le nostre radici hanno bisogno di essere curate in modo speciale, proprio quando la natura si mette a riposo loro necessitano di ulteriore energia rossa.

SE DESIDERI ESSERE AIUTATO E SOSTENUTO CON UNA CANALIZZAZIONE PERSONALIZZATA LEGGI QUESTO LINK:

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info 

mercoledì 30 novembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, MARTEDI


 

MARTEDI

Vi siete accorti di quanti anziani stanno lasciando la Terra in questo momento?
A volte accade che interi gruppi decidano di partire, di andare nell’altra dimensione.
Facendolo insieme il dolore diviene minore perché scendono tante Anime Accompagnatrici e anche i Sostenitori del Dolore.
Partire a gruppi permette anche di lasciare più luce che verrà utilizzata da coloro che arriveranno dopo, ovvero i nuovi nati.
Si creano spazi sacri adatti ad accogliere i nascituri.
Se ci badate bene dopo ogni grande dipartita come quella che sta accadendo ora, arriveranno bambini nuovi.
Ho scritto un libricino che parla proprio della morte e di dove andremo e cosa faremo quando attraverseremo il Velo, invito chi ha perso dei cari a leggerlo perchè potrebbe essere di molto sostegno: IL MARTIN PESCATORE.
Questo fra tutti è il mio libro preferito perché mi ha accompagnato in un momento particolare della mia vita, quando la mia mamma è morta.
E’ molto importante comprendere cosa accade e i vari passaggi che si attraversano, è consolante non solo per chi parte ma anche per chi teme la morte.
La morte, che parola difficile, ci hanno inculcato a temerla, ad averne paura, mentre invece si tratta di un semplice passaggio, di una trasformazione da una forma ad un’altra.
Nonostante conosciamo molto su questo argomento è ancora doloroso quando perdiamo qualcuno di caro, fa parte del processo evolutivo di questa epoca, abbiamo ancora molto da lavorarci.
Comunque sia desidero mandare tanta luce a tutti coloro che stanno lasciando la Terra in questo momento e ai loro cari.

 

SE DESIDERI ESSERE AIUTATO E SOSTENUTO CON UNA CANALIZZAZIONE PERSONALIZZATA LEGGI QUESTO LINK:

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info 

lunedì 28 novembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, lunedi

 

 


LUNEDI

Si può sempre ricominciare in ogni momento della nostra vita ed è una cosa meravigliosa.
Ogni giorno, quando ci svegliamo, abbiamo l’opportunità di ricominciare, possiamo decidere di porre fine a determinate tematiche che ci fanno soffrire.
Ci vuole solo tanto coraggio e soprattutto molta fede nell’affidarci al nostro progetto.
Lo sapete che prima di arrivare sulla Terra noi stessi stiliamo il nostro piano di vita in base al karma che dobbiamo sciogliere?
Molti di noi non conoscono né il karma né il progetto di vita, con le canalizzazioni personalizzate che pratico posso aiutarvi a scoprirlo.
Io per esempio ho la paura dell’abbandono e questo mi ha indotto nella vita ad incontrare questa tematica tantissime volte e sono certa che finchè non l’avrò risolta seguiterà a ripresentarsi.
Per comprendere il vostro karma basta che osservate la vostra vita, quali sono le dinamiche che si sono ripetute più volte?
E’ proprio lì che dovete andare a lavorare.
Nessuno è esonerato da questo lavoro, prima o poi tocca tutti, non siamo su questa Terra solo per divertirci ma anche per imparare e se non lo facciamo sulla nostra pelle nessuno può insegnarcelo.
Dobbiamo benedire ogni esperienza perché ci porta sempre un messaggio nascosto, anche la più brutta ha sempre qualcosa di positivo da insegnarci.
Allora anima cara perchè non iniziare la tua rinascita proprio oggi?
Se non ci riesci c’è anche domani e dopodomani ecc.

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, DOMENICA


 

DOMENICA

Entrando in un negozio in un centro commerciale trovo una commessa molto giovane, carinissima, gentilissima con ogni persona che entra.
Osservo e non posso non notare come le persone che arrivano siano stizzose, serie e sembrano tutte arrabbiate.
Lei è gentilissima, loro sono stronzi, passatemi il termine perché proprio ci vuole.
Mi chiedo come debba essere frustrante lavorare a contatto con le persone in questo periodo…
Osservo e noto che sono quasi tutti vestiti di scuro, nessun colore, nessun sorriso sul viso, solo serietà e musi lunghi.
Sembrano tutti arrabbiati e se provi a fare un sorriso ti guardano come se fossi un extraterrestre.
Dove stiamo andando?
C’è un’energia pesantissima nell’etere e le persone se ne nutrono come se non ci fosse un domani.
E’ come se fossi una mosca bianca che cammina in mezzo a migliaia di mosche nere.
Mi dispiace molto vedere tutto questo e non poter far nulla se non portare un sorriso a chi incontro.
Molti di loro sono insoddisfatti senza motivo, altri un motivo ce l’hanno, ma tutti hanno scelto di smettere di vivere e si limitano a sopravvivere.
Questo è quello che sento e quello che percepisco anche a livello sottile.
Per questo amo stare nella natura in solitudine, almeno la natura mi risponde con gioia e contraccambia con amore.

 

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info

domenica 27 novembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, SABATO

 


SABATO

Amo i miei animali, ognuno di loro ha una storia propria, personale, meravigliosa e terribile nello stesso tempo.
Tutti i gatti che ho (siamo a quota 20) sono stati raccolti dalla strada, abbandonati, addirittura due sono disabili gravi, uno paralizzato con il pannolino (sono 4 anni che lo laviamo e cambiamo più volte al giorno, facciamo sempre a turno).
Ho sempre avuto cani meticci, sono vissuti più di 20 anni e ora ho 4 cani meticci, due cagnolini di razza che sono arrivati qui con un perché..uno perchè mi ha chiamato in una visione e l’altro perché era talmente brutto che nessuno lo voleva, ha vissuto 7 mesi in una scatola.
Loro mi danno la forza di fare qualsiasi cosa perché danno molto da fare, c’è sempre da pulire la casa e tenerli puliti, nutriti e coccolati.
Ogni anima antica, quando può, ha accanto a sè un animale domestico che l’accompagna, vi conosco e me lo scrivete spesso.
I nostri pelosetti o piumetti, si nutrono dell’energia pesante che circola nell’etere di casa nostra ma anche della nostra personale, la trasformano in energia positiva, sono dei trasformatori.
La cosa che non sopporto è quando vedo dei post sui social che invitano all’adozione, oppure chiedono di andare a prendere animali abbandonati: perchè non lo fate voi??
Ohhh qui le scuse sono tantissime, come per esempio non posso, sono allergico, vivo in uno spazio angusto..ecc..
smettetela di raccontarvi bugie!
Ogni anima antica si occupa di un animale, di qualsiasi animale si tratti!
Questo fa parte del patto che abbiamo stilato prima di incarnarci perché loro aiutano noi e non viceversa, ogni scusa è una scusa, stop.

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info

sabato 26 novembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, VENERDI

 


VENERDI

 

Voi non potete immaginare quante amicizie ho lasciato per la strada perchè mi dicevano che pretendevo di insegnare senza mettere in pratica.

Ecco questo non è vero perchè vi ho sempre detto fin dall’inizio che non sono perfetta e che gli Spiriti usano me come esempio per affrontare le tematiche che alla fine sono di tutti e come potete constatare mi sto mettendo a nudo ancora.

Loro mi danno le risposte che condivido con voi, non è detto che riesca a mettere tutto in pratica, anzi..

Se non avessi l’esigenza di chiedere perché mi trovo nei guai non mi sognerei lontanamente di chiedere determinate informazioni.

Ecco allora che tutta la mia vita è funzionale al mio dono: vivere le esperienze per trovare le risposte.

Vi è mai capitato di attraversare dei periodi di oscurità e una volta usciti aiutare altre anime che si trovano nella stessa situazione?

Questa è la vita!
Per questo vi dico che chiunque si professi una sorta di profeta o di maestro e si dichiari perfetto dice il falso, perché nessun essere umano lo è.

Se potessi raccontarvi di alcuni “guru” molto seguiti in ambito spirituale, vi si accaponerebbe la pelle…

Ma questa è un’altra storia, sono qui per parlare di me con voi, per condividere e farvi comprendere che siamo tutti sulla stessa meravigliosa barca che è la vita.

A volte sa essere molto crudele, a volte è davvero meravigliosa, tutto dipende da cosa siamo venuti a “smazzarci” in questa incarnazione.

Sicuramente una cosa ci accomuna tutti: siamo qui per imparare ad amarci e ad amare.

 

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info 

giovedì 24 novembre 2022

DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, GIOVEDI



DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, GIOVEDI


Amo tantissimo la mia missione, amo canalizzare per le singole anime, mentre lo faccio entro nel loro spazio sacro e durante l’intero lavoro divento loro.
Credo che ognuno di noi sia chiamato a svolgere il lavoro che riesce a fare, non quello più bello, non quello più redditizio, non quello migliore ma nemmeno il peggiore, solo quello che riusciamo a fare in quel momento della nostra vita.
Io non posso muovermi molto, il mio corpo non me lo permette, ma amo scrivere e farlo per me è diventato un “lavoro” che mi gratifica.
Ci sono dei giorni in cui tutto sembra perfetto, ce ne sono altri che sono pieni di ostacoli.
Il lavoro è dignitoso, di qualsiasi lavoro si tratti e ci permette di esprimerci come esseri umani.
Anche quando svolgevo un lavoro che non mi piaceva (stavo in ufficio anche 10 ore al giorno, lontano da casa e i soldi mi bastavano a malapena per pagarmi il mutuo della macchina che mi portava al lavoro...) allora non capivo che dietro ci stava una lezione grandissima, ossia imparare ad amare ciò che detestavo.
E più riuscivo a farlo più questo disprezzo spariva.
Questo vale per ognuno di noi, in qualsiasi momento della vita, non dobbiamo smettere di fare una cosa perchè non ci piace più, dobbiamo semplicemente iniziare a farla diversamente, con più amore, ricordiamoci che siamo sul pianeta scuola per imparare ad amare!
Il lavoro è sempre dignitoso, ricordiamocelo.
Guardiamo i nostri genitori, loro sono il nostro esempio, mia mamma dopo che era rimasta vedova, non trovando lavoro, preparava pasta fatta in casa, ricordo che stavamo alzate fino a notte fonda per riuscire a completare le richieste, e questo ci permetteva di sbarcare il lunario. Non ha mai avuto paura di svolgere i mestieri più umili e questo da lei l’ho imparato: mai vergognarsi di ciò che si fa.
Quando da ragazzina le mie amiche uscivano io rimanevo a casa e l’aiutavo a pulire le scale, la domenica non uscivo quasi mai in discoteca con gli amici perchè non volevo chiederle i soldi che sapevo non aveva e mi limitavo a dirle che non me la sentivo di andare fuori.
Sia io che mia sorella abbiamo provato cosa significa la povertà sulla nostra pelle e vi assicuro che oggi mi godo fino in fondo ciò di cui dispongo.
Conosco persone che tengono nel cassetto gioielli preziosi, nell’armadio abiti costosi, non spendono mai nulla, e per cosa?
Per lasciare qui tutto quando muoiono?
Godiamoci i nostri beni materiali finché viviamo nella materia!
Gli Spiriti mi dicono sempre che dobbiamo goderci i nostri beni materiali, mentre invece la religione prima e la spiritualità dopo, ci hanno inculcato che per essere brave persone dobbiamo praticare la povertà.
Non c’è nulla di più falso, ci vogliono solo infelici e depressi per manipolarci meglio.
Regalati le cose che ti gratificano e celebrati ogni santo giorno della tua vita!!

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info

CI SONO NOVITA'...


 

 Meravigliose anime,

da oggi uno strumento nuovo di guarigione, una nuova modalità di canalizzazione, più breve e semplice rispetto alla lettura energetica dei chakra:

CANALIZZAZIONE PERSONALIZZATA BREVE

Ad un certo punto ho fatto una scelta, naturalmente sotto la guida dei Deva, ho iniziato a canalizzare di meno per il collettivo (c’è già tantissimo materiale in circolazione, anche nel mio blog) per canalizzare con la singola persona.
Per me è molto importante il rapporto diretto con ogni singola anima perché ognuna ha una propria storia, un proprio vissuto e le sue personali tematiche e dinamiche e di questi tempi ognuno di noi viene davvero trascurato per essere trattato come un numero, con distacco e poco amore.
Ecco allora che i Deva, mi hanno suggerito di iniziare questo lavoro diretto, già cominciato anni fa con la lettura energetica dei chakra e che prosegue ancora oggi, aggiungendo anche la canalizzazione personalizzata breve che è un lavoro più sintetico, diretto e anche meno laborioso sia per me che per chi legge.
Basta che mi parliate un po ' di voi, delle vostre dinamiche, delle vostre difficoltà, della vostra vita, ma anche se desiderate scoprire i vostri talenti, i vostri doni, e io, anzi noi, contattiamo i vostri Angeli Guida e facciamo da tramite per portarvi le loro risposte.

Porto avanti questo dono da ben 30 anni e lo faccio con tantissimo Amore e rispetto, bisogna saper entrare in punta di piedi dentro l’anima di un’altra persona.
Vi verrà preparato tutto in modo scritto così potrete rileggere in momenti diversi.


CHE DIFFERENZA C’E’ TRA LA LETTURA ENERGETICA DEI CHAKRA E LA CANALIZZAZIONE PERSONALIZZATA BREVE?

Con la lettura energetica dei chakra si fa un lavoro più approfondito che comporta anche la guarigione e la trasformazione dell’anima ed ha una durata di un anno dalla sua stesura, mentre invece la canalizzazione personalizzata fornisce risposte più brevi e concise ed ha una durata breve in quanto le risposte date riguardano il momento che state vivendo mentre me la richiedete.
Se desiderate scoprire chi siete e dove state andando scegliete la LETTURA ENERGETICA DEI CHAKRA, mentre invece se desiderate risposte a breve termine su delle particolari situazioni, sui talenti del vostro momento ma anche sugli ostacoli che vi ritrovate sul cammino in questo periodo, vi consiglio LA CANALIZZAZIONE PERSONALIZZATA.

Una cosa che non dovrete mai chiedermi (ma anche a nessun altro) è di rivelarvi il vostro futuro poiché è sempre in continua mutazione e nessuno può conoscerlo.
Ci sono tanti futuri probabili che si verificano a seconda delle scelte attuate.
In entrambi i casi è richiesta una breve storia personale scritta.

Per ulteriori approfondimenti vi invito a mandarmi una mail a: 

barbaraziletti1971@gmail.com 




mercoledì 23 novembre 2022

TRATTO DAL DIARIO DI UNA DONNA INDACO, MERCOLEDI

 


MERCOLEDI

Oggi il mio amatissimo Samurai (chiamo così mio marito perchè mi protegge) mi ha portato a fare una passeggiata sul lago, sotto la pioggia.
Quando piove il lago è bellissimo, non vi è anima viva e puoi assorbire completamente l’energia dell’acqua e della natura senza che venga contaminata dalla presenza di esseri umani che sono sempre agitati e nervosi.
Ho faticato molto a camminare ma lui mi ha incitato per il breve percorso.
Posso dire apertamente che ha una pazienza infinita ma credo che questo sia dovuto all’amore che prova per me.
Se solo potessi amare me stessa come lui ama me sarebbe tutto più facile.
Si va a momenti, ci sono dei giorni in cui riusciamo ad amarci ed altri in cui proprio non ci riusciamo, come è strana la mente umana…
D’altronde siamo su questa Terra per imparare ad amarci e ad amare, la Terra è come una scuola ed è davvero una scuola dura soprattutto per le anime antiche che in questa incarnazione stanno facendo i salti mortali.
Beata ignoranza! Quanto vorrei essere inconsapevole di tutto, non conoscere nulla, ma non posso più tornare indietro, posso solo andare avanti anche se faticosamente.
Anime care vi auguro di imparare ad amarvi al più presto così da non aver bisogno dell’amore degli altri.
Se ci bastiamo tutto quello che arriva è in più, è manna dal cielo.


 

Se desiderate essere aiutati personalmente cliccate sul link per le info

TRATTO DA "DIARIO DI UNA DONNA INDACO" martedi

 


 TRATTO DA "DIARIO DI UNA DONNA INDACO" PAGINA FB, UNA NUOVA PARTE DI ME CHE EMERGE SENZA VERGOGNA, LA SEMPLICITA' DELL'ESSERE SE STESSI.

BASTA FINGERE CHE SIAMO TUTTI PERFETTI, SIAMO PERSONE PERFETTAMENTE IMPERFETTE NELLA NOSTRA PERFETTA IMPERFEZIONE.

MARTEDI


Stamattina mi sono celebrata vestendomi molto bene, mi sono messa il rossetto e il profumo e questo mi ha dato gioia interiore.

Non devo uscire, come al solito, non è un buon periodo per me e questo dura da tantissimi anni.

La malattia ha reso la mia vita molto complicata…

Non voglio più uscire perché mi vergogno, mi vergogno del mio corpo, non voglio che le persone che mi conoscono mi giudichino pur essendo consapevole che il giudice peggiore sono io.

Ero molto bella, con un corpo degno di essere chiamato tale, oggi invece mi ritrovo il viso stanco e tante rotondità di troppo.

Fuori piove e questo tempo risuona con la mia tristezza interiore.

Per fortuna c’è il mio lui che stamattina mi ha abbracciata, mi ha baciata e mi ha detto tante parole dolci.

Questo è l’unico momento della giornata in cui riesce ad esprimersi perché nella vita è un uomo tutto d’un pezzo che non lascia trapelare nessuna emozione.

Solo con me è diverso, è se stesso, con gli altri crea una corazza impenetrabile.

A volte lo amo, a volte lo odio ma credo che sia il troppo amore a spingermi da un estremo all’altro.

Se non fosse stato per lui non ci sarei più su questa Terra.

Mi ha salvato molte volte, magari un giorno ne parlerò.

Ora sono seduta sulla poltrona a scrivere, circondata dai miei gatti e dai miei cani.

La solitudine a volte è bella e a volte è insopportabile, a me personalmente ha sempre affascinato parecchio perchè stando con me stessa non devo rendere i conti a nessuno.

Sentirsi sempre dire “Ma stai ancora male?” è la cosa che più di tutte odio.

Che colpa ho della malattia?

Ho provato di tutto e sto provando di tutto ma credo che sia giunto il momento di arrendermi e questo accade giorno sì e giorno no.

Ci sono dei giorni in cui desidero lottare e farcela e ce ne sono altri in cui continuo a piangere e non so più cosa fare.

Mi basta una parola sbagliata e crollo, a volte una parola buona risolve tutto.

Come è strano l’essere umano…